Dispareunia: tutto quello che c’è da sapere

Dispareunia: tutto quello che c’è da sapere

Cause, sintomi e diagnosi della dispareunia

Cause della dispareunia

La dispareunia è una condizione medica caratterizzata da dolore durante o dopo il rapporto sessuale che interessa circa il 10% delle donne in età fertile, e il 40% delle donne in menopausa.

Il disturbo può essere classificato in due modi:

  • Dispareunia superficiale: si verifica all’ingresso della vagina o vicino alla superficie esterna dei genitali.
  • Dispareunia profonda: si riferisce al dolore avvertito all’interno della cavità pelvica durante o dopo la penetrazione vaginale completa.

Riconoscere il corretto tipo di dispareunia è essenziale per identificare le sue cause, e agire così alla radice del problema.

Quali sono le cause della dispareunia?

Le cause fisiche della dispareunia sono strettamente legate alle varie forme del disturbo.

La forma superficiale può dipendere da:

  • Infezioni o infiammazioni di natura vaginale o urinaria
  • Lesioni, cicatrici o interventi chirurgici nella zona pelvica o genitale
  • Reazioni allergiche a prodotti come lubrificanti, preservativi o detergenti intimi
  • Vaginismo, ovvero la contrazione involontaria dei muscoli della vagina
  • Vulvodinia, una patologia caratterizzata da dolore cronico all’area vulvare.

Per quanto riguarda la dispareunia profonda, le cause più comuni sono:

  • Endometriosi, la presenza di tessuto endometriale al di fuori dell’utero
  • Fibromi uterini o cisti ovariche che possono esercitare pressione o causare dolore durante i rapporti.
  • Infiammazioni croniche in aree come l’utero, le ovaie o le tube di Falloppio
  • Utero retroverso, una condizione clinica per cui l’utero è inclinato all’indietro verso la colonna vertebrale e il retto, anziché verso la vescica.

Cause psicologiche della dispareunia

Le cause psicologiche della dispareunia sono un aspetto cruciale nella comprensione e nel trattamento di questo disturbo. Mentre le cause fisiche possono essere facilmente identificabili, quelle psicologiche richiedono una profonda comprensione della storia personale e del contesto relazionale della persona.

Ecco alcune delle principali cause psicologiche.

  • Traumi sessuali: esperienze di abuso o violenza sessuale possono lasciare cicatrici emotive profonde che si manifestano con una tensione involontaria dei muscoli pelvici, causando dolore durante la penetrazione.
  • Ansia e stress: anche questi stati emotivi possono portare a una tensione muscolare eccessiva che rende il rapporto sessuale doloroso.
  • Problemi relazionali: conflitti, mancanza di comunicazione, insoddisfazione nella relazione o mancanza di intimità emotiva possono tradursi in difficoltà durante i rapporti sessuali. Il corpo può rispondere con il dolore come espressione di un disagio emotivo più profondo.

Come riconoscere i sintomi della dispareunia

Riconoscere i sintomi della dispareunia non è sempre semplice, poiché possono variare molto da una persona all’altra. La natura e l’intensità del dolore, infatti, possono cambiare a seconda delle cause sottostanti e delle circostanze individuali.

Oltre al dolore bruciante o lancinante nell’area vaginale durante o dopo il rapporto sessuale, i sintomi più comuni sono:

  • Crampi pelvici
  • Secchezza vaginale o scarsa lubrificazione
  • Prurito vulvare
  • Arrossamenti
  • Sanguinamenti o spotting post-coitali
  • Lesioni vaginali
  • Perdite vaginali di cattivo odore
  • Dolore durante la minzione (disuria).

Data la complessità e la varietà dei sintomi, è fondamentale adottare un approccio personalizzato nella diagnosi e nel trattamento della dispareunia.

Le conseguenze psicologiche della dispareunia

La dispareunia non solo causa disagio fisico, ma può anche avere significative ripercussioni psicologiche. Una delle conseguenze più delicate è l’effetto sulla propria immagine e autostima. Questa condizione può portare a sentimenti di inadeguatezza o vergogna, influenzando negativamente l’immagine corporea e la percezione di sé.

Molto spesso, la dispareunia può provocare anche ansia e stress, soprattutto per l’anticipazione del dolore stesso, creando così un circolo vizioso che aggrava la situazione.

Inoltre, se questa non viene comunicata o compresa dal partner, può portare a incomprensioni, frustrazioni e, in alcuni casi, alla rottura del legame.

Come viene diagnosticata la dispareunia?

Esiste spesso il preconcetto che il dolore durante i rapporti sessuali sia una condizione normale, soprattutto tra le donne. Questo può portare molte persone a non parlarne con il proprio medico, ritardando così la diagnosi e il trattamento. Tuttavia, è importante riconoscere che il dolore sessuale non è una condizione da ignorare, e la diagnosi della dispareunia è un passo cruciale per affrontare il problema.

L’esame pelvico è fondamentale per individuare eventuali anomalie o segni di condizioni mediche che potrebbero essere alla base del dolore. In alcuni casi, possono essere necessari esami aggiuntivi come tamponi o ecografie pelviche per una diagnosi più accurata. Questo processo è essenziale per identificare la causa precisa del dolore e per pianificare il trattamento più adeguato.

Si può guarire dalla dispareunia?

La dispareunia, pur essendo un disturbo delicato e spesso sottodiagnosticato, ha buone possibilità di trattamento. È fondamentale consultare un medico ginecologo per una diagnosi accurata e un piano di trattamento personalizzato. Il trattamento varia a seconda della causa sottostante e può includere farmaci, terapie ormonali, fisioterapia pelvica, o counseling psicologico.