Forfora grassa o secca? Guida per combattere la forfora e avere capelli più sani

Forfora grassa o secca? Guida per combattere la forfora e avere capelli più sani

La forfora è essenzialmente la desquamazione eccessiva delle cellule morte del cuoio capelluto. Questa parte del corpo si rigenera continuamente, sostituendo le cellule vecchie con quelle nuove. Normalmente, questo processo non è visibile, ma quando accelera per una qualche ragione le cellule morte si accumulano e formano queste scagliette antiestetiche.

Forfora grassa o secca? Riconoscerne il tipo prima di combatterla

Prima di tutto, è importante capire che esistono due tipi di forfora: quella secca e quella grassa. Capire quale tipo di forfora si ha è fondamentale per scegliere il trattamento contro la forfora più indicato.

La forfora secca è caratterizzata da piccole scagliette bianche, che si staccano facilmente dal cuoio capelluto. In genere causa prurito e secchezza della cute, e può essere provocata da lavaggi frequenti o anche dal clima freddo, tra le altre cose.

La forfora grassa è invece più oleosa e tende a rimanere attaccata ai capelli e al cuoio capelluto. Per questo, è anche quella più odiata. È caratterizzata da scaglie più grandi e giallastre, e può provocare prurito intenso a causa di un eccesso di sebo o talvolta infezioni.

4 azioni per combattere la forfora e avere capelli più belli

I motivi che causano questo inestetismo possono essere molteplici, ma quasi tutti risolvibili. Come? Queste 5 azioni possono essere di grande aiuto.

1. Scegliere i prodotti giusti

Per combattere la forfora il primo passo è scegliere i prodotti più adatti per farlo. Nell’applicarli, poi, bisogna ricordare di massaggiare delicatamente il cuoio capelluto con la punta delle dita. Questo aiuta a rimuovere le scaglie di forfora e a migliorare la circolazione sanguigna. Altro consiglio: mettere al bando prodotti irritanti e aggressivi per la cute!

2. Risciacquare con cura

Una volta usato il prodotto più adatto, è fondamentale assicurarsi di aver risciacquato bene i capelli per rimuovere accuratamente tutti i residui di shampoo e forfora. In caso contrario, il problema potrebbe peggiorare.

3. Idratare il cuoio capelluto

Spesso non si fa molto caso alla salute del cuoio capelluto, ma anche questa parte del corpo ha bisogno delle giuste attenzioni. Un cuoio capelluto secco può infatti peggiorare la forfora. Il rimedio? Usare balsami e maschere idratanti e considerare l’uso di oli naturali, come l’olio di cocco o l’olio di jojoba, per mantenerlo ben idratato.

4. Seguire uno stile di vita sano

Una dieta sana può influire positivamente sulla salute del cuoio capelluto. Ciò che bisognerebbe fare è prediligere alimenti ricchi di vitamine e minerali essenziali, come vitamine del gruppo B, zinco e omega-3, presenti in alimenti come pesce, noci, semi e verdure a foglia verde.

Anche lo stress può aggravare la forfora. Per questo praticare attività come yoga, meditazione e attività fisica può essere d’aiuto.

In ogni caso, se la forfora persiste nonostante i trattamenti, il consiglio è quello di rivolgersi a un dermatologo.