Parte da Napoli l’Accordo nazionale, tra mamme e nonni per una Società inclusiva, che metta al centro il rispetto di ogni cittadino attraverso gli strumenti della conoscenza e
dell’informazione.

FEDERCASALINGHE e FEDERCENTRI hanno presentato la strategia sociale che ha visto
nascere il protocollo d’intesa firmato tra le due Organizzazioni.

“Nella nuova e complessa Società digitale saremo artefici di sviluppo sostenibile”, dichiara Elvia Raia – Presidente Nazionale di FEDERCENTRI.

“I dati reali dicono che la mancata informazione porta una perdita di diritti, soprattutto
nelle fasce più deboli” – dichiara – Federica Gasparrini – Presidente Nazionale di FEDERCASALINGHE.

Tre esempi:

  • Conoscenza ed utilizzo della Legge sull’assegno di maternità per le casalinghe: 7%
  • Conoscenza ed utilizzo, per le aventi diritto, all’iscrizione gratuita all’Assicurazione
    INAIL contro gli infortuni domestici: 2%.
  • Conoscenza ed utilizzo assegno unico per i figli: 52%

Una sinergia positiva ed importante è già stata avviata con ANCI-WELFARE.
“Al centro dell’iniziativa di collaborazione tra FEDERCASALINGHE e FEDERCENTRI c’è
l’auspicato Accordo con i Comuni ed i loro Sindaci” dichiarano le Presidenti.
I primi test che partono a brevissimo entro dicembre 2021, sono: Napoli Vomero – Volla
(NA) – Roma – Bologna – Genova – Pescara – Battiati (CT).
All’incontro sono presenti: Dott.ssa Natalia Sanna – Presidente della Commissione Pari
Opportunità della Regione Campania, On. Pier Paolo Baretta – Assessore al Bilancio –
Comune di Napoli, On. Nicola Caputo, Assessore all’Agricoltura – Regione Campania.

OBIETTIVO FAMIGLIA / FEDERCASALINGHE
Mail: [email protected]